Rifiuti tossici ammassati in capannoni dismessi: sequestri in tutta la Campania

(Uno scatto delle operazioni dei militari, impegnati nel contrasto alla gestione illecita dei rifiuti - archivio InterNapoli)

Continuano le operazioni di contrasto alla gestione illecita dei rifiuti. Debellare il fenomeno “Terra dei Fuochi” non cosa semplice, anzi. E’ necessaria la collaborazione di tutti, a più livelli. Dalle istituzioni alla politica, dalle forze dell’ordine ai cittadini. Ognuno, in qualsiasi modo, può apportare il suo contributo alla causa. Contributi che può risultare determinante. Come in questa operazione, estesa sul territorio tra le province di Napoli e Caserta. Dal Nolano all’area nord di Napoli, dalla fascia costiera all’alto Casertano. Di seguito, il comunicato diffuso dalle forze dell’ordine intervenute.

Operazione di controllo straordinario del territorio dei comuni di Acerra, Afragola, Boscoreale, Brusciano, Cardito, Castel Volturno, Cesa, Giugliano in Campania, Gricignano di Aversa, Maddaloni, Marcianise, Marigliano, Napoli, Nola, Orta di Atella, San Vitaliano, Sant’Antimo, Teverola e Villaricca. In campo 76 equipaggi, per un totale di 192 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, al Commissariato P S di Aversa, alla Compagnia Carabinieri di Aversa, al Comando stazione Carabinieri di San Vitaliano, al Comando Gruppo della Guardia di Finanza di Aversa, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alla Polizia Provinciale di Caserta, alle Polizie locali dei Comuni interessati, nonché personale dell’ASL e dell’ARPAC.