Rissa e coltelli in discoteca a Napoli, nei guai il figlio del capoclan

Sangue e coltelli nelle sere della movida napoletana. L’inchiesta sull’ accoltellamento avvenuto il 15 settembre scorso nella discoteca “Club Partenopeo” di via Coroglio arriva al primo giro di boa. La Procura della Repubblica ha infatti recapitato un avviso di conclusione delle indagini preliminari ai tre giovanissimi presunti responsabili del raid. Tra loro figura anche un nome eccellente, quello di Francesco Zazo, 19enne figlio del capoclan di Fuorigrotta Salvatore. La notizia è stata riportata da Il Roma.