Via Consalvo
Immagini di repertorio

Attimi di tensione a Napoli dove una lite per il parcheggio è sfociata in una violenta rissa.

La dinamica

Un architetto, che si trovava in via Consalvo per dei lavori di ristrutturazione in una casa, aveva parcheggiato l’auto non badando al fatto che ostruisse il passaggio ad un’altra residente. Ne è nata una lite nella quale sono intervenuti anche i proprietari dell’appartamento che, vedendo il il ‘loro’ architetto in difficoltà, hanno aggredito l’altra donna.

La zuffa, riporta Napoli Today, si è ulteriormente accesa quando il figlio 20enne della donna aggredita si è lanciato nella mischia per difendere la madre, colpendo i due uomini – padre e figlio – a pugni. Subito dopo il giovane ha sfasciato l’auto che era al centro della combutta con un paletto di ferro.

I proprietari dell’immobile sono stati portati al Pronto Soccorso, dove sono stati poi dimessi con una prognosi di 10 e 30 giorni. Anche la donna che aveva iniziato la discussione è finita in ospedale. Il 20enne è stato denunciato dai Carabinieri della stazione di Fuorigrotta e del nucleo operativo di Bagnoli e dovrà rispondere di lesioni aggravate.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.