Rissa tra donne a Napoli

Rissa in strada tra donne nel napoletano. “Sono donne appartenenti ad un clan” – la testimonianza anonima fatta a Borrelli. “È tempo che lo Stato intervenga in maniera decisa per togliere crimine e violenza dalle strade e riportare sicurezza ai cittadini. Qui c’è clima di terrore.”

Schiaffi, tirate di capelli, spintoni, urla, manate. È l’ennesima scena di violenza avvenuta nel napoletano segnalata da un testimone anonimo al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Questa volta sono donne le protagoniste della rissa che ha paralizzato la viabilità della strada mentre alcuni uomini (come si vede nel filmato inviato al Consigliere Borrelli) cercano di separare e contenere la furia delle contendenti.

 

http://

“Abbiamo inoltrato il filmato alle forze dell’ordine affinché si indaghi sulla vicenda. Purtroppo non ci sono state fornite informazioni aggiuntive, né sul luogo esatto, né sulla data precisa ma questo episodio testimonia come la violenza abbia preso la meglio sulle nostre strade ed ora le istituzioni non possono più ignorare il problema, servono contromisure decise altrimenti le strade saranno precluse ai cittadini perbene che dovranno tapparsi in casa.

Ogni giorno rileviamo tantissime segnalazioni, tantissimi ci chiedono di restare anonimi. Queste richieste spesso non le comprendiamo perché sembra che le persone non siano mai disposte a metterci la faccia e che sia sempre qualcuno a doversi dare da fare al posto loro che continuando con questa mentalità omertosa di fatto giustificano le ingiustizie e l’illecito. Altre volte, come questa, l’anonimato è giustificato e necessario ed è rappresentavo del clima di terrore che si sta vivendo e di quanta poca fiducia ci sia nelle istituzioni che sono considerate non in grado di tutelare i cittadini onesti. Bisogna far cambiare idea ai cittadini dando loro sicurezza e togliendo il crimine dalla strade.”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.