Rocco Hunt parla di Geolier: «La mai foto sulla sua torta di 11 anni, gli voglio un gran bene»

Ormai è inarrestabile Rocco Hunt che con “Libertà” mette un altro mattone alla sua carriera. Successi dopo successi, grandi palcoscenici e riconoscimenti: di quel ‘criaturo della perifera’ resta solo un ricordo. Ha preso consapevolezza e l’ultimo lavoro ne è la dimostrazione. Sedici brani, la maggior parte in dialetto, un disco pensato, scritto e studiato per anni nel quale Rocco torna ufficialmente al rap, accompagnato da molti colleghi: c’è l’amico Clementino ma anche Neffa, J-Ax, Boomdabash, Achille Lauro, Gemitaiz e Geolier.

Il cantante di Salerno, approfittando di un momento di confronto con i fan grazie alle domande aperte su Instagram, ha risposto ai suoi followers. C’è che gli ha fatto domande specifiche su alcuni colleghi: “Come è nata l’amicizia con Geolier?”. Il ‘poetaurbano’ ha risposto: “Questa amicizia è nata in modo semplice, spontaneo. Ho avuto il piacere di conoscere lui, i suoi amici, la famiglia: persone squisite e umili. Addirittura lui a 11 anni sulla sua torta ha voluto me come immagine e conosce strofe mie vecchie che nemmeno più io ricordo. Gli voglio un gran bene”, sottolinea Rocco.

Geolier e Rocco Hunt con Nisciun’ , singolo prodotto da Valerio Nazo, in poche settimane hanno ottenuto quasi 6 milioni di stream e tantissimi consensi. Ma il rapper di Salerno ha spiegato che della canzone Nisciun non ci sarà nessun video. Molti i fan delusi ma che, intanto, chiedono subito un’altra collaborazione tra i due talenti.

 

Il post di Rocco Hunt su Instagram

Sono stati anni lunghi, pieni di sacrifici che mi hanno pian piano trasformato in un uomo consapevole. Con le lacrime agli occhi posso dire che nessuno mi ha regalato niente, anzi, appena ne hanno avuto l’occasione hanno provato a togliermi ció che era mio, a rinnegarmi, ad infangarmi, solo perchè a 18 anni avevo già realizzato tutti i loro sogni. In questi anni mi hanno detto che ero finito e che non avevo più speranze di farcela, NON GLI HO MAI CREDUTO. Infatti adesso festeggio la mia rinascita 😉 Quando ho avuto dei problemi al posto di capire cosa mi stesse succedendo, mi hanno accusato di mille cattiverie ma li perdono. Potrei fare un post pieno d’odio e rancore ma non è da me, io possiedo solo amore, lo stesso che ho messo nei testi di questo ultimo album. Non ho spazio per le energie negative. E sono questi i valori che voglio tramandare a mio figlio. Voglio dirgli che prima di tutto bisogna essere uomini leali, e che dovrá imparare a rialzarsi tutte le volte che cadrá, perchè in questo mondo succede spesso. Perchè quando tutto questo finisce, quando la musica si spegne e le luci si abbassano, restano gli uomini, restano i valori. Resta la famiglia. Ed io sto lottando per quello.