Roghi tossici avvolgono scuola di Scampia, oltre 2000 studenti in piazza con fumogeni e slogan

Dopo l’invasione del fumo provocato dai roghi tossici, i ragazzi dell’istituto Galileo Ferraris di Scampia hanno manifestato la propria rabbia in piazza, davanti alla sede della Municipalità, e insieme a genitori ed insegnanti. L’obiettivo è quello di chiedere un intervento del Comune e controlli da parte dei vigili urbani, completamente assenti.

La protesta dopo che un fumo acre ha completamente avvolto la scuola e, ragazzi e insegnanti, sono stati costretti a ricorrere alle cure del Pronto Soccorso. Partite anche diverse denunce e, dopo l’episodio, nessuno è entrato a scuola. Anzi, circa 2500 ragazzi con fumogeni e slogan sono scesi in strada, precisamente davanti alla sede della Municipalità, per mettere la parola fine sui roghi tossico nel campo rom di Cupa Perillo.