Il punto sul campionato di serie D – Girone “G”

Il punto sul campionato di serie D – Girone “G”

ll Giugliano travolge l’Arzachena e rimane in vetta alla classifica, l’Afragolese si aggiudica il derby con il Gladiator.

La 4^ giornata del campionato di serie D girone “G” sancisce la supremazia del Giugliano che, battendo per 4 a 0 la compagine sarda dell’Arzachena, rimane da solo in testa alla classifica. Numeri da capogiro per i tigrotti di mister Ferraro che in 4 gare hanno ottenuto altrettante vittorie. Detengono inoltre, insieme al Gladiator, il miglior attacco con 9 gol all’attivo e la migliore difesa di tutti i gironi della serie D. Il portiere Baietti, dopo 360’, è ancora imbattuto.

Nell’anticipo di sabato l’Aprilia trova la terza vittoria (3 a 1) consecutiva che la proietta al secondo posto in classifica a solo due lunghezze dalla capolista mentre il Real Monterotondo, ancora a secco di vittorie, rimane in ultima posizione.

L’Afragolese aggiudicandosi per 3 a 1 il derby con il Gladiator riscatta l’amara sconfitta di sette giorni fa ad Aprilia. Apre le marcature al 15’ Longo su calcio di rigore, poi al 20’ c’è il raddoppio di Celiento. Gli ospiti accorciano le distanze al 64’ con una rete di Barone. Chiude la contesa al 72’ Longo che ribadisce in rete una corta respinta di Merola. Risalgono in classifica i rossoblu di mister Fabiano mentre il Gladiator rimane fermo a quota 5.

Finisce con l’identico risultato anche il derby sardo tra Atletico Uri e Carbonia. Un match spettacolare soprattutto nella ripresa, con la netta vittoria dei padroni di casa, più cinici e quadrati dei biancoblu. Onore comunque ai giovani di Suazo che hanno giocato bene per oltre un’ora, ma che sono stati puniti da alcuni errori di troppo. Il mancato 0–2 e il rosso diretto a Porcheddu hanno permesso all’undici di Paba una furiosa rimonta e di centrare la seconda vittoria consecutiva.

Dopo quella di Sassari arriva la prima sconfitta casalinga per il Cassino nel derby con l’Ostia Mare. Il risultato non è mai stato in discussione. Gli ospiti vanno in vantaggio al 26’ con Cardillo, poi al 35’ c’è il raddoppio di Sabelli. Nella ripresa al 57’ i romani fanno il tris con Lorusso, mentre solo al 78’ i locali accorciano le distanze con un gol di Galesio ma è troppo tardi per il Cassino per riaprire il match.

Prima trasferta oltre Tirreno della stagione per la Torres di Alfonso Greco che, dopo la convincente vittoria sul Cassino, andava a far visita alla Cynthialbalonga. La Torres parte forte e con uno-due, nei primi 11’ di gioco stende la squadra di casa. Apre le marcature al 2’ Scotto e poi dopo 9’ raddoppia con Dametto. Nella ripresa si presenta una Cynthialbalonga più aggressiva ma la Torres, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Bianchi, riesce a controllare le sfuriate degli avversari che vanno a segno al 55’ con Garau. La squadra di casa ci prova ma il risultato resta inchiodato sull’ 1-2 sino alla fine.

Vittoria in trasferta anche per i gialloblu del Muravera che sbancano il campo “Parisio” e portano a casa i tre punti. Accade tutto nella ripresa: al 61’ passano in vantaggio i locali con un gol di De Vito, poi gli ospiti al 68’ riequilibrano le sorti con Nurchi e infine al 78’ Del Gaudio firma la rete del 2 a 1. Con la vittoria di domenica il Muravera resta nei piani alti della classifica, mentre il Formia sprofonda all’ultimo posto.

Niente da fare per il Lanusei di mister Campolo, che nonostante una prova ordinata esce senza nemmeno un punto dal confronto interno con i laziali del Nuova Florida, bravi a capitalizzare una delle poche palle-goal con una conclusione acrobatica di Persichini. Il Lanusei resta nella parte bassa della classifica con 2 punti, mentre il Nuova Florida naviga in zona playoff a quota 9.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.