Conosce 13enne della stessa religione, poi fanno sesso in auto: 28enne rischia il carcere

travolto mentre fa sesso in auto

Lui ha 23 anni. Lei dieci di meno. Entrambi connazionali di origine sudamericana, si conoscono perché frequentano la stessa congregazione religiosa, in un comune della Vallesina. Una sera consumano un rapporto sessuale in auto. La vicenda emerge tempo dopo, nel 2017, quando la ragazzina si confida con la mamma. Parte la denuncia contro quell’uomo con cui c’era stato un incontro intimo.

Oggi ha 28 anni ed è sotto processo per atti sessuali su minore, il reato contestato a chiunque abbia un rapporto con una persona che, al momento dei fatti, non aveva ancora compiuto 14 anni e che reputa ininfluente la consensualità dell’incontro. Per quel momento intimo avuto in auto nell’ottobre del 2014, il sudamericano rischia due anni di carcere.