Sesso in carcere, il progetto: “Diamo le bambole del sesso ai detenuti”

Sesso in carcere. Il parlamento discuterà una proposta dei Radicali che punta a offrire momenti di intimità ai detenuti. Si parla non di uomini o donne in carne e ossa, ma di bambole hot in silicone, le sexy doll che spopolano nell’industria a luci rosse, dall’aspetto sempre più realistico.

E’ stato Cruciani, nella trasmissione radiofonica di Radio24 “La Zanzara”, a sponsorizzare l’idea dei Radicali. “Sesso in carcere con le doll ma solo per i carcerati che non hanno commesso reati contro la persona e che sono a fine pena. Vorrei fare una sperimentazione con l’aiuto dei Radicali Italiani”. – la provocazione lanciata dal concessionario romano delle bambole e dei sex toys in silicone. I Radicali hanno accettato la “sfida” e stanno studiando un pacchetto legislativo da far votare a Camera e Senato. Questa pratica è già in uso nelle carceri americane dell’Arizona.