Incidente mortale, perde il controllo dell’auto e si schianta a bordo strada: Stefano è morto sul colpo

Stefano Mussi

Una tragedia ha colpito Forte Dei Marmi intorno alle 2.30 della notte scorsa. Stefano Mussi, fratello del presidente del Real Forte Querceta Alessandro, per cause ancora in via di accertamento, ha perso il controllo della propria auto andando a sbattere contro un albero con un grave impatto. Purtroppo per il trentanovenne non c’è stato nulla da fare.

Incidente mortale nella notte appena trascorsa, intorno alle 2,25, sui viali a mare a Forte dei Marmi, all’incrocio fra viale della Repubblica e via Spinetti. Per cause al vaglio della polizia stradale, intervenuta sul posto, un artigiano di 39 anni, Stefano Mussi, nato a Pietrasanta e residente a Quercweta, alla guida della propria auto ha perso il controllo del mezzo per poi andare a sbattere violentemente prima contro alcune paletti a bordo strada quindi contro le palme al bordo della carreggiata. Lo schianto è stato terribile e per l’uomo, nonostante l’intervento dell’auto medica nord, della Croce Verde di Forte dei Marmi e dei vigili del fuoco, non c’è stato nulla da fare.

Stefano Mussi era componente della direzione provinciale della Cna ed amico di molti dirigenti dell’associazione. Il presidente della Cna di Lucca, Andrea Giannecchini, esprime un profondo cordoglio per la sua scomparsa e esprime vicinanza ai parenti, in particolar modo al padre, anch’egli artigiano e socio della ditta di famiglia, le officine meccaniche Adamo Mussi. “Stefano era un collaboratore prezioso – dice Giannecchini – al servizio dell’associazione con cui portava avanti le esigenze degli artigiani e delle piccole imprese. Di lui mancherà molto non solo la professionalità e intelligenza con cui lavorava con noi, ma anche l’amicizia che si era creata in questi ultimi mesi”.
Le condoglianze alla famiglia vengono espresse da parte di tutta l’associazione e si associa l’intera redazione di Lucca in Diretta.