34.9 C
Napoli
giovedì, Agosto 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Terzo appuntamento di Benvenuti al Rione Sanità, Vincenzo De Luca scatenato ospite d’onore


Terzo appuntamento di Benvenuti al Rione Sanità – film edition – 8 proiezioni gratuite. La terza serata che ha avuto come ospite d’onore uno “scatenato” governatore Vincenzo De Luca che ha annunciato i lavori dell’ospedale San Gennaro, l’ospedale di comunità, è stata condotta da Luca Rosini per la regia di Vincenzo Pirozzi. Serata dedicata ai film ambientati nel rione sanità e al premio giornalistico nazionale Luciano Donelli – storie di vita e di riscatto e promosso da Fondazione di Comunità San Gennaro, Fondazione con il Sud e Ordine Dei Giornalisti della Campania giunto alla II edizione e dedicato alle periferie. Se il sistema sanità è divenuto un modello di riscatto sociale e umano esistono ancora periferie in attesa di riscatto.

I vincitori quest’anno sono stati i giornalisti Vincenzo Sbrizzi di Today che ha raccontato “La storia di Dimitri: dai lager in Libia alla sua nuova vita in Italia” e Davide Uccella di Canale 21 che ha raccontato Scampia da periferia del mondo, supermercato della droga a oasi felice di realtà positive come il ristorante Chiku’, un luogo di ecumenismo condivisione e fratellanza della società del futuro. A premiare Ottavio Lucarelli presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e Fabrizio Minniti della Fondazione con il Sud. Questa edizione è stata intitolata alla memoria di Mario Paciolla il giovane giornalista e dipendente delle Nazioni Unite, morto il 15 luglio del 2020. Dal palco mamma Anna ha rivolto un appello alle istituzioni chiedendo verità e giustizia per Mario. Il racconto del rione Sanità è proseguito con spezzoni di film celebri di ieri e di oggi con protagonisti i nuovi talenti della Sanità Giuseppe Pirozzi, Giuseppe D’Ambrosio, Vincenzo Antonucci e Salvatore Nicolella.

Ad accogliere i numerosi ospiti tra cui l’assessore regionale alla formazione Armida Filippelli, il consigliere regionale Massimiliano Manfredi, i ragazzi della Paranza e di Sanit’art.

Madrina della serata è stata Cristina Donadio che ha annunciato il festival del cinema al rione sanità che partirà dal prossimo anno. Cristina Donadio è anche il simbolo della lotta alla violenza di genere, al fianco delle forti guerriere della sanità, il gruppo nato all’indomani del feroce femminicidio di Fortuna Bellisario. Altro momento emozionante il riconoscimento all’attrice Aurora Quattrocchi, sublime nella interpretazione della madre di Pierfrancesco Favino nel film Nostalgia, una “mater dolorosa” il cui personaggio diverrà statuina del presepe favoloso dei fratelli Scuotto custodito nella sagrestia della basilica di Santa Maria della Sanità. Per Aurora anche una torta a forma di cuore, regalo di Pinuccia rappresentante delle forti guerriere. Ad Aurora Quattrocchi e a Cristina Donadio è stata donata anche una stampa del maestro Mimmo Jodice. Via alla seconda parte della serata introdotta dal video di Jago, il prolifico scultore vissuto per anni nel rione Sanità che accoglie una delle sue celeberrime opere, il Figlio Velato. A fine festa nel chiostro con le pizze fritte di Gino Sorbillo e i dolci di Ciro Poppella

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Napoli. “Dammi l’orologio”, turista sventa la rapina e fotografa i ladri: fermati

Martedì pomeriggio una donna si è presentata presso gli uffici della Questura per denunciare di aver subito un tentativo...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria