Tiziana Cantone, spunta l'ipotesi omicidio: il caso a 'Chi l'ha visto?'
Tiziana Cantone, spunta l'ipotesi omicidio: il caso a 'Chi l'ha visto?'

La salma di Tiziana Cantone, dopo essere stata analizzata per sedici giorni nel centro di medicina legale “Alfredo Paolella” dell’ospedale di Giugliano, è stata riportata al cimitero di Casalnuovo. Per molto tempo la mamma di Tiziana Cantone ha premuto per far sì che le indagini venissero riaperte e, alla fine, così è stato. “Sono 5 anni che aspetto questo momento. Non c’è nome di un solo colpevole per quello che ha subito Tiziana“, sono le parole di Maria Teresa Giglio, madre della donna trovata senza vita nel suo appartamento a Mugnano. Del caso se ne sta occupando anche la trasmissione RAI ‘Chi l’ha visto?

Dal primo momento – riporta il portale di notizia Cronaka – si ipotizzava il rientro subito dopo l’esumazione. Ma l’equipe, guidata dal dottor Maurizio Municinò, ha ottenuto dal pm Giovanni Corona della Procura di Napoli Nord più tempo per gli esami. Tra questi anche una seconda tac, poi rivelatasi  “importante per accertare che non ci sia nessuno trauma diverso dalla morte dichiarata”, afferma Maurizio Municinò. Prelevate le unghie per capire se c’è materiale sotto di esse. Inoltre, c’è la volontà di capire se la donna avesse lottato con qualcuno prima di morire. I tempi di risposta sono previsti in 90 giorni.

Lo stesso dottore Maurizio Municinò è speranzoso per eventuali risvolti. Secondo quest’ultimo tutto il materiale analizzato “è stato il frutto delle nostre strutture tecnologiche e possibilità scientifiche”. E, inoltre, il medico ha affermato che ci sarà “una risposta concreta ai quesiti del magistrato“.

La morte sospetta di Tiziana Cantone

“Ci sono delle anomalie, anche quando è stata ritrovata la ragazza, ci si è subito appiattiti sulla tesi del suicidio, non si è stata rilevata un impronta, non è stato fatto un esame tossicologico alla ragazza. Le indagini si sono basate sulla zia che afferma di aver trovato la ragazza appesa alla sua pashmina e di averla subito slegata. Gli inquirenti dunque vedono solo una ragazza riversa a terra in delle condizioni di morte sospette. Il medico legale ha fatto solo un esame esterno, ma nessuna autopsia”, erano state le parole dell’avvocato Contarelli, che assiste la madre di Tiziana Cantone, Maria Teresa Giglio.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.