Tragedia di Cisterna, sul letto anche i soldi per l’amante di Capasso

Diecimila euro per i funerali della famiglia, cinque lettere e una busta con cinquemila euro per l’amante. Questo è quello che i carabinieri hanno trovato sul letto della stanza matrimoniale di Luigi Capasso, il carabiniere originario di Secondigliano che ha ferito gravemente la moglie Antonietta Gargiulo e ha ucciso le sue due figlie, Alessia e Martina, prima di togliersi la vita. Aveva pensato a tutto l’appuntato dei carabinieri. Oltre ai soldi per il loro funerale, chiusi in una busta e affidati al fratello Gennaro, infatti, c’era anche una busta indirizzata alla sua amante. Che Capasso avesse tradito la moglie era noto a Cisterna e forse è stato proprio uno dei motivi che ha spinto Antonietta Gargiulo a cacciarlo dalla loro casa, ma il “lascito” rientra in una pianificazione folle che, probabilmente, ha origini lontane.

 

Quella mattina Capasso è entrato in casa per fare una strage, nessun raputs, ma lucida follia che ha distrutto una famiglia e ha strappato due figlie innocenti e vittime all’affetto della loro madre.