Travolti dalla passione mentre sono in servizio, i due agenti-amanti lasciano la radio accesa e i colleghi sentono tutto

Travolti dalla passione mentre sono in servizio, i due agenti-amanti lasciano la radio accesa e i colleghi sentono tutto
Travolti dalla passione mentre sono in servizio, i due agenti-amanti lasciano la radio accesa e i colleghi sentono tutto

Due vigili urbani di Roma sono finiti al centro di un’inchiesta per aver fatto sesso nell’auto di servizio durante il turno di notte. La coppia, lui di circa 50 anni e lei di circa 40 in forze al XV gruppo (zona Cassia), era stata assegnata al pattugliamento del campo rom in via di Tor di Quinto. Arrivati sul posto, i due si sono però dimenticati del lavoro e si sono lasciati andare a una notte di passione, commettendo un grave errore.

Come riporta Leggo.it, la radio dell’auto, lasciata accesa per sbaglio, ha registrato quel momento intimo, parole infuocate comprese. Diversi colleghi hanno così potuto ascoltare le bollenti effusioni. Tra questi, anche il comandante generale della polizia municipale della Capitale Stefano Napoli, che ha quindi aperto un’inchiesta.

Erano in servizio durante il turno notturno. Ma in una pausa, davanti al campo rom di Tor di Quinto a Roma, i due hanno iniziato a fare sesso nell’auto di servizio. Dimenticando, però, la radio accesa. Qualcuno in centrale, approfittando della dimenticanza della coppia, ha registrato l’audio – racconta Leggo.it – e lo ha fatto finire sulla scrivania del comandante generale della polizia municipale della Capitale, Stefano Napoli. Sulla vicenda è stata aperta un’indagine.

Il fatto è successo la scorsa settimana e i protagonisti sono una coppia di vigili urbani. La donna è sui 40 anni, l’uomo ha qualche anno in più. I due agenti sono in forze al XV gruppo (zona Cassia) e l’altra sera è toccato a loro il pattugliamento notturno del campo rom in via di Tor di Quinto. Secondo quanto è stato denunciato in un esposto al Comando, erano insieme su una Fiat Tipo di servizio.