Uccide la vicina con un colpo di pistola poi si toglie la vita: litigio sfocia nel dramma in Puglia

Omicidio-suicidio poco fa nelle campagne di Cerignola, nel Foggiano, in località Posta Aucello. Un uomo di 69 anni avrebbe ucciso una donna rumena e poi si sarebbe tolto la vita con una pistola. Un’altra donna, pare vicina dei casa dei due, sarebbe rimasta ferita: è stata portata d’urgenza all’ospedale Tatarella di Cerignola. Le sue condizioni sarebbero critiche. Sul posto i carabinieri.

Una delle due vittime dell’omicidio-suicidio compiuto oggi a Cerignola, nel Foggiano, è una vicina di casa dell’autore dell’omicidio, Francesco Ciuffrida, agricoltore di 65 anni. La donna, di 53 anni, è romena e sarebbe stata uccisa con un colpo di pistola.

Ciuffrida, prima di togliersi la vita, avrebbe ferito la moglie, non si sa se intenzionalmente o per errore, con un colpo di pistola. La donna, di 65 anni, è stata portata d’urgenza in elisoccorso all’ospedale di San Giovanni Rotondo. Pare che la tragedia sia stata preceduta da un diverbio. (ANSA)