19.6 C
Napoli
domenica, Aprile 14, 2024
PUBBLICITÀ

I familiari di Rotta vivevano a Giugliano, la città piange ancora: intanto spunta l’audio che comunica la morte di Pierluigi

PUBBLICITÀ

L’assassinio di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi in Questura a Trieste sta monopolizzando in queste ore il mondo dell’informazione. Gli agenti sono stati barbaramente uccisi da due centroamericani arrestati poco prima.

Non è ancora chiara la dinamica del duplice omicidio, mentre il dolore per quanto avvenuto è incolmabile. Incolmabile in particolar modo nei cuori di amici e familiari dei due agenti originari di Velletri e Pozzuoli.

PUBBLICITÀ

Rotta, infatti, era nato e cresciuto a Pozzuoli dove aveva prestato servizio per un periodo, prima di trasferirsi in Friuli.

La famiglia era rimasta invece nel Napoletano, con il papà, anch’egli poliziotto (in servizio al commissariato di Pozzuoli) e la madre che era restati in terra flegrea, mentre la sorelle si era da qualche tempo trasferita nella vicina Giugliano. Proprio la città di Giugliano, già scossa questa mattina per la scomparsa del presidente della locale squadra di calcio, si stringe intorno alla famiglia Rotta per la tragica morte di Pierluigi.

 

Intanto sta facendo il giro del web l’audio proveniente dalla Questura di Trieste, dove veniva comunicato agli agenti in servizio la morte dei colleghi Pierluigi Rotta e Matteo Demenego.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Uccide il vicino dopo una lite condominiale a Parete, fermato l’aggressore

Una lite condominiale è finita in tragedia a Parete, nel Casertano. Secondo quanto accertato dai carabinieri della Compagnia di...

Nella stessa categoria