La curva B canta Un giorno all'improvviso

E’ partita una battaglia legale sul coro dei tifosi del Napoli “Un giorno all’improvviso”. Incredibile ma vero, le note che hanno accompagnato le grandi vittorie dei partenopei dell’era Sarri, diventando un vero e proprio tormentone, ammirato, invidiato e copiato dalle tifoserie di mezzo mondo è al centro di una battaglia giudiziaria tra i colossi della musica. L’Huffington post ha rivelato che ora il ritornello è al centro di una battaglia per i diritti. Coinvolti due giganti dell’industria musicale: da un lato Sony Music Publishing e dall’altro Universal Music Publishing Ricordi.

“L’inno – si legge su Huffington Post – ha pochi anni di vita ma è diventato popolare anche oltre i confini italiani, tradotto in spagnolo per i supporter del Barcellona e intonato in inglese dai tifosi del Liverpool per esaltare i propri giocatori. Non basta: è stato utilizzato come titolo e tema conduttore del film presentato a Venezia nel 2018 dal regista napoletano Ciro D’Emilio. Ora “Un giorno all’improvviso” sta per esordire nelle aule di giustizia, assieme ad altri due brani. Uno famosissimo come L’estate sta finendo, successo discografico del 1985 del duo Righeira; il secondo meno noto s’intitola Amico vagabondo, composto ed eseguito nel 1980 da Emilio Orgiu, in arte Emilio Doria”.

Un giorno all’improvviso. Tre canzoni e un solo ritornello

Come riportato dalla testata, infatti, le tre canzoni si somiglierebbero in maniera sorprendente, specialmente nel ritornello. Un giorno all’improvviso di Lena Lena (artista napoletana) aveva tentato di stipulare un accordo per la spartizione dei diritta d’autore con i Righerira e con gli editori di L’estate sta finendo.  Righeira e La Bionda – riporta l’Huffington post – la presero male: non solo hanno categoricamente respinto qualsiasi trattativa ma hanno altresì depositato alla Siae “Un giorno all’improvviso” come derivazione di “L’estate sta finendo”.

In tutta risposta, Lena Lane e il suo produttore Giovanni D’Ambrosio hanno iniziato ad indagare sui precedenti del ritornello. Scavando, hanno trovato il brano Amico Vagabondo, originariamente depositato alla Sacem, l’equivalente francese della Siae, paese di residenza del cantautore Emilio Doria. Lena e Emilio hanno trovato un accordo, Amico Vagabondo è stato registrato anche alla Siae. La prossima settimana l’avvocato milanese Maria Francesca Guardamagna che li assiste presenterà la citazione in giudizio contro autori ed editori di L’estate sta finendo. “Abbiamo tentato in tutti i modi di raggiungere un’intesa – dice l’avvocato Guardamagna – ora sarà il magistrato a decidere sulle origini di quel ritornello, ovvero se Amico vagabondo e di conseguenza Un giorno all’improvviso hanno carattere di originalità e tutelabilità”.

Nel frattempo la Siae ha congelato gli incassi dei brani oggetto della vertenza di plagio. La contesa “tra titani” è avviata: Sony Music Publishing per L’estate sta finendo e Universal Music Publishing Ricordi per Amico vagabondo”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.