Al termine di un inseguimento avvenuto ieri pomeriggio sono stati denunciati un 38enne e un 45enne di Secondigliano dagli agenti della Volante di Avellino.  Sono stati bloccati nei pressi di Avellino Ovest: sono stati accusati di truffa, estorsione e possesso di notti illegali.

I fermati avevano da poco messo a segno una truffa ai danni di una farmacia del capoluogo con il sistema del “Dejavú”, che consiste nel pagare prodotti con una banconota di grosso taglio, in questo caso una 100 euro, prima poggiata sul bancone e poi nuovamente ripresa, con la scusa di aver dimenticato qualcosa fuori dal negozio. Quindi il tentativo di truffa, facendo credere al commerciante di avere già incassato la 100 euro, per portare via merci e possibili resti.

I due sono stati però scoperti da un altro commerciante della città, tra via Guarini e via Tagliamento. Hanno provato la fuga a bordo di una Bmw, ma sono stati fermati e denunciati dalla Polizia di Avellino.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.