In centinaia fuori al Comune di Sant’Antimo per il buono spesa: IL VIDEO del pericoloso assembramento

Centinaia di persone in fila all’interno e all’esterno del Comune di Sant’Antimo per ore per ritirare il buono spesa. Una situazione che già in condizioni di normalità non sarebbe passata inosservata e che diventa particolarmente pericoloso in questo periodo di emergenza Coronavirus.

Pericolosa folla di persone al Comune per il buono spesa

Decine le foto ed i video diffusi sui social sia dalle persone in fila che da alcuni residenti della zona per segnalare il macroscopico assembramento. In molti, infatti, si chiedono come sia potuto accadere tutto ciò, nonostante le disposizioni molto restrittive a cui i cittadini sono sottoposti per contrastare l’espansione del Covid-19.

Francesco Borrelli (Verdi): una bomba ad orologeria

La situazione di grosso pericolo segnalata anche dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli che l’ha definita come una potenziale bomba ad orologeria.

“Abbiamo avviato un’interrogazione per fare luce sulla vicenda. Gli eventuali responsabili dovranno pagare, hanno potuto innescare una bomba ad orologeria.”
“I buoni spesa dovevano essere consegnati a domicilio alle famiglie ma poi, per un guasto al veicolo incaricato delle consegne, i cittadini sarebbero stati invitati a ritirarli di persona presso il Municipio”. Ha scritto sui propri canali social il politico. 

Il consigliere regionale: “L’emergenza Coronavirus non è finita”

“Abbiamo avviato un’interrogazione per far luce su questa vicenda. Se la notizia fosse confermata si tratterebbe di qualcosa di davvero molto grave. Come può’ un’amministrazione comunale permettere un simile assembramento di persone senza nemmeno organizzare una turnazione alfabetica e senza la presenza di forze del ordine che possano governare la fila? L’emergenza sanitaria non è di certo finita, in molte zone ci sono ancora troppi contagi e se si permettono simili accadimenti non caleranno mai. Quando sarà accertata questa questione di Sant’Antimo, gli eventuali responsabili dovranno pagare, hanno potuto innescare una bomba ad orologeria.”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli.