Violenza sulle donne, la confessione di Heather Parisi: “Picchiata e umiliata per 7 anni dal mio ex compagno”

Una confessione davvero scioccante quella fatta ieri sera da Heather Parisi a ‘Live non è la D’Urso’. Rimasta dopo poco sola in studio con la presentatrice napoletana, la showgirl ha affrontato un argomento davvero difficile: la violenza domestica sulle donne.

«Mi sento molto protetta con te – dice Heather guardando la D’Urso negli occhi – perchè ho la sicurezza di parlare con una persona che sa proteggermi e perchè voglio dare coraggio alle donne che subiscono violenza tra le mura di casa, io l’ho vissuta ma ne sono uscita. Non mi piace parlarne, non l’ho mai fatto, è molto scomodo lo so, ma so anche che con te sarebbe stato affrontato in modo giusto e ho deciso che potevo parlarne solo con te».  Studio in silenzio: «non voglio passare come il personaggio che vuole sfruttare una storia. prosegue la Parisi – però ti senti sola, ti vergogni e sono convinta che le donne a casa che subiscono questa violenza possono capirmi e, magari, avere la forza come me di andare via di casa, affinché non sia più un argomento scomodo. Anni fa ho provato a dirlo a chi stava vicino a me, ma si giravano dall’altra parte. Mi sentivo un pugile con le mani legate. Sono stata picchiata per sette lunghi anni dal mio ex compagno, di cui no farò mai il nome né dirò date, con sberle, calci e pugni ma dalla violenza fisica forse guarisci da quella psicologica è molto più difficile. Io mi sentivo piccola, mi chiamava gallina americana, adesso mi sento forte, protetta, ho voglia di trasmettere alle donne a casa la mia forza. Dovete essere forti anche voi. Io da un giorno all’altro ho preso la borsa della danza e sono andata a vivere a casa di una mia amica. Non me ne fregava più niente dei soldi, della televisione, di niente. Probabilmente ci sarà gente frustrata e invidiosa che non ci crederà, ma chi se ne frega, se solo ho aiutato qualcuna nella mia stessa situazione».