Compra una squadra e fa giocare il figlio titolare, pesa 126 chili ed ha il numero 10
Compra una squadra e fa giocare il figlio titolare, pesa 126 chili ed ha il numero 10

Compra un società di calcio della seconda divisioni e, alla prima campagna acquisti, presenta suo figlio che pesa oltre cento chili. Succede questo in Cina, dove un uomo milionario ha acquistato un club della China League One, il Zibo Cuju. Il nuovo ricco presidente, però, non ha rispettato quelle che erano le previsioni per il mercato. Anzi, le ha addirittura deluse. Come? Presentando il figlio come nuovo acquisto del suo club e, soprattutto, pretendendo che giocasse nell’undici titolare. Peccato, però, che la forma fisica del ragazzo non sia esattamente idonea per scendere in campo.

Quando il presidente entrò in campo

Dopo cinque partite, lo Zibo Cuju è ultimo in classifica con un solo punto accumulato in cinque giornate. Ma, soprattutto, con due gol fatti e dieci subiti. Lo scorso 4 maggio, in occasione del match contro lo Sichuan Jiuniu, chiusosi sullo 0-0, il presidente ha deciso di entrare in campo poco prima del recupero del secondo tempo con la maglia numero 10.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.