Accusati di estorsione per conto della camorra, assolti Nuvoletta e Lanna

Assolti Ciro Nuvoletta e Giuseppe Lanna. I due erano imoutati nel processo presso il tribunale di santa Maria Capua Vetere con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso per aver condotto un terreno agricolo di notevoli dimensioni situato a Pignataro Maggiore senza averne alcun titolo.
La indagini partirono quando il vero proprietario del fondo agricolo, M. P.,  recandosi sul terreno in questione, appurava che lo stesso era gestito da Lanna Giuseppe, imprenditore agricolo della zona, su indicazione proprio del Nuvoletta
Il pm della Dda napoletana, all’esito del dibattimento ha chiesto la condanna a 9 anni di reclusione per Nuvoletta e 7 anni di reclusione per Lanna.
Il tribunale, in accoglimento delle tesi difensive, ha assolto entrambi gli imputati perché il fatto non sussiste.
Nel collegio difensivo gli avvocati Domenico della Gatta e Alfonso Reccia.