Sgominata banda della spaccata a Marano, 100mila euro con la merce rubata

Sgominata banda della spaccata in azione a Marano

Sgominata banda della spaccata a Marano, tre arresti dei carabinieri. I militari dell’Arma hanno condotto in carcere un 46enne e agli arresti domiciliari un 69enne e 59enne, tutti residenti in Napoli, per furto in concorso aggravato. Le indagini hanno avuto inizio nell’anno 2017 in seguito a numerosi furti in danno di attività commerciali perpetrati con il  metodo della spaccata.

Come agiva la banda della spaccata

Ci sono volute le immagini delle telecamere, intercettazioni telefoniche nonché dei servizi di osservazione, controllo e pedinamento per sgominare il gruppo. Nel mirino negozi di abbigliamento, un’ottica, bigiotteria,  profumeria e cosmesi e una tabaccheria. Dopo i colpo, secondo le indagini, i tre mettevano sul mercato la merce. Così avrebbe ricavato proventi per un valore complessivo di circa 100.000 euro. 

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

Sgominata banda della spaccata a Marano, tre arresti dei carabinieri. I militari dell’Arma hanno condotto in carcere un 46enne e agli arresti domiciliari un 69enne e 59enne, tutti residenti in Napoli, per furto in concorso aggravato. Le indagini hanno avuto inizio nell’anno 2017 in seguito a numerosi furti in danno di attività commerciali perpetrati con il  metodo della spaccata.

Come agiva la banda della spaccata

Ci sono volute le immagini delle telecamere, intercettazioni telefoniche nonché dei servizi di osservazione, controllo e pedinamento per sgominare il gruppo. Nel mirino negozi di abbigliamento, un’ottica, bigiotteria,  profumeria e cosmesi e una tabaccheria. Dopo i colpo, secondo le indagini, i tre mettevano sul mercato la merce. Così avrebbe ricavato proventi per un valore complessivo di circa 100.000 euro. 

 tre arresti dei carabinieri. I militari dell’Arma hanno condotto in carcere un 46enne e agli arresti domiciliari un 69enne e 59enne, tutti residenti in Napoli, per furto in concorso aggravato. Le indagini hanno avuto inizio nell’anno 2017 in seguito a numerosi furti in danno di attività commerciali perpetrati con il  metodo della spaccata.

Come agiva la

Ci sono volute le immagini delle telecamere, intercettazioni telefoniche nonché dei servizi di osservazione, controllo e pedinamento per sgominare il gruppo. Nel mirino negozi di abbigliamento, un’ottica, bigiotteria,  profumeria e cosmesi e una tabaccheria. Dopo i colpo, secondo le indagini, i tre mettevano sul mercato la merce. Così avrebbe ricavato proventi per un valore complessivo di circa 100.000 euro.