Bianca Atzei
Bianca Atzei

Bianca Atzei ha raccontati ai suo followers su Instagram il dramma dell’aborto. Lo ha fatto in una lunga lettera nella quale ha raccontato il dolore provato dopo aver perso il bambino che aspettava dal fidanzato Stefano Corti.

Bianca Atzei racconta il dramma dell’aborto

In una lunga lettera sul social Bianca Atzei parla ai followers del dolore provato dopo aver perso il figlio che aspettava dal fidanzato, la “Iena” Stefano Corti. “Ho sempre condiviso con voi ogni parte della mia vita – ha scritto su Instagram – perché è facile far vedere i grandi sorrisi e la felicità, ma spesso accadono anche cose brutte che ti mettono a dura prova. E bisogna avere il coraggio di mostrarsi fragili”.

“Voglio raccontarvi la mia esperienza – continua Bianca Atzei – per sensibilizzare su un argomento di cui si parla poco, ma in cui purtroppo si ritrovano a vivere tante coppie. Per più di un anno fa abbiamo cercato un figlio e spesso ci siamo sentiti dire: non pensarci, perché più ci pensi e più non arriva. Come fa una donna, però, a non pensarci ogni volta che le arriva il ciclo? Quando realizzi di sentirti pronta a diventare madre ecco che quello si trasforma nella cosa che più desideri al mondo“.

La tanto attesa gravidanza però ha tardato ad arrivare: “Più o meno dopo un anno, ti consigliano di fare degli esami approfonditi. Così, per molti, diventa importante un aiuto tecnologico. E non importa per quanti giorni devi farti le punture di ormoni in pancia e tutto il resto. Anche se sei sempre meno in forze e il percorso diventa sempre più difficile psicologicamente. Vai avanti positiva e felice perché ti aggrappi a quel 35% di possibilità di rimanere incinta”.

Il momento è poi arrivato, ma la gioia si è velocemente trasformata in dolore: “Purtroppo, quella felicità è sparita nel momento in cui abbiamo saputo che la gravidanza si è interrotta dopo qualche mese e si è dovuti intervenire chirurgicamente. Forse raccontarlo è come liberarsi di un qualcosa di cui non hai colpe e per cui non devi provare vergogna. Bisogna andare avanti. Sono sicura che arriverà di nuovo qualcosa di bello perché ho sempre sperato“.

Bianca non dimentica di ringraziare il fidanzato Stefano Corti: “Vorrei ringraziare il mio compagno, perché, nonostante il suo dolore, sa farmi sentite protetta e amata, insieme ai miei genitori“.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.