Bianca Guaccero positiva al covid

“Non so come sia potuto accadere, nonostante io sia stata molto attenta, purtroppo ha preso anche me”. Con queste parole Bianca Guaccero ha annunciato la sua positività al covid e la sua assenza alla conduzione di Detto Fatto. La rivelazione è avvenuta in diretta nella trasmissione condotta eccezionalmente da Carla Gozzi e Jonathan Kashanian.

Ha deciso di essere lei stessa a comunicare ai suoi telespettatori le ragioni dell’assenza di qualche giorno, in attesa di un test di controllo negativo. “Ci tenevo a dirlo in trasmissione, non ho voluto fare grandi annunci, purtroppo ahimè in questo periodo stiamo vivendo il picco della pandemia, e anche io ho contratto il coronavirus” ha affermato.

“Sono a casa, ieri mi sono svegliata con un pochino di febbre e un pochino di tosse. Ho fatto un primo tampone rapido e sono risultata positiva, stasera aspetto il risultato del molecolare. Ma ahimè, purtroppo, c’è una grande percentuale che mi dice che l’ho beccato anche io, nonostante io sia una persona che sia stata quasi presa in giro nel tempo, per il mio essere fissata veramente, veramente a tutto. Ho fatto anche un appello social per la mia regione, ma in generale dico a tutti di stare attenti. Non bisogna mai mai mai abbassare la guardia perché io non so veramente come sia potuto succedere”.

L’appello di Bianca Guaccero 24 ore fa su Facebook: “State a casa”

Appena 24 ore fa, la conduttrice aveva rivolto un appello ai suoi concittadini. “Lo so che siete confusi, arrabbiati, addolorati, avete perso persone care, ma vi prego, fate attenzione, cercate di scegliere di non uscire, di restare a casa. Non lasciamoci sopraffare dalla rabbia e dal menefreghismo perché oggi più che mai siamo noi gli unici ad avere il potere di decidere quale potrà essere il nostro futuro”.

E’ uno dei passaggi del video messaggio rivolto ai suoi concittadini che la show girl pugliese Bianca Guaccero ha inviato e fatto pubblicare sulla pagina Facebook del sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio. “La puglia sta vivendo un momento molto difficile per la pandemia – dice – è una di quelle poche regioni che continua a rimanere in zona rossa. Il 50% dei contagi in Puglia riguardano la provincia di Bari, e Bitonto, il mio paese, è tra quei paesi che sono oltre la zona rossa”. In questa situazione “non ci sono altre regole – aggiunge – ci siamo noi che possiamo fare delle scelte, decidere se salvaguardare i nostri genitori, parenti, amici. Dobbiamo riflettere e non essere superficiali, da quando ci svegliamo a quando andiamo a dormire perché non siamo responsabili solo della nostra salute”. “Questo virus – conclude – ci mette in contatto con il tasso di altruismo che è in ognuno di noi”.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.