Boom di turisti a Pompei e Capodimonte; intanto riemerge un tempio greco

(Napoli vista dal Museo di Capodimonte - Google)

La Campania è un museo tutto da scoprire, si direbbe. A chi verrebbe mai in mente di contraddire tale affermazione? Del resto, tutto lo Stivale si mostra bello e millenario, in ogni suo angolo. Grazie all’iniziativa del MiBACT, però, sono le prime domeniche di ogni mese a far registrare i numeri maggiormente sensibili per quanto riguarda le visite. Numeri che spiegano e raccontano anche in che mole la cultura nostrana venga tramandata ed esportata, proprio attraverso i flussi turistici. Questa domenica, la prima di giugno, il record per il numero di ingressi spessa a Pompei, con oltre 19 mila ingressi nel sito degli scavi. Come riferisce La Repubblica – Napoli,  seguire c’è il Parco archeologico di Ercolano con 3.796 presenze. L’ondata di turisti, però, non è la sola buona notizia che ha caratterizzato la prima domenica di giugno.

turisti-pompei-record-ingressi
L’ingresso di turisti al sito archeologico di Pompei – Google

Da Pompei a Capodimonte, passando per il Lago d’Averno

Da ogni dove con sete di sapere e fame di scoperta. Sono migliaia i turisti che si sono riversati in tutti i siti sensibili della Campania, non senza qualche problema. Il primo scorcio di – vera – estate, poi, ha fatto il resto. Record d’incassi anche per le strutture alberghiere e per i ristoranti. Napoli e la Campania confermano il boom turistico, esploso con il primo mandato dell’Amministrazione De Magistris (seguito, poi, dai sindaci delle province e dalla Regione). Intanto, chi ha scelto il Lago d’Averno come meta da visitare è stato, probabilmente, il più fortunato di tutti. Le particolari condizioni atmosferiche e la limpidezza delle acque del lago, hanno fatto “riemergere” una parte del Tempio di Apollo. Ancora oggi, quell’ala del Tempio, in parte sprofondata sott’acqua, è inesplorata. Vederne riemergere una parte è un’esperienza davvero rara.

turisti-lago d'averno-tempio-apollo
Una parte del Tempio di Apollo , perfettamente visibile: turisti entusiasti – Il Mattino