covid

“La Campania ha 207.000 vaccini Covid in meno rispetto alla sua popolazione. Sono dei delinquenti perché tolgono il vaccino alla regione che ha la densità abitativa più alta d’Italia e di Europa”. Lo ha detto il governatore campano, Vincenzo De Luca, nel corso di una visita oggi a Mondragone, provincia di Caserta.

“Non so quale espressione usare – ha aggiunto – ma sono un muro di gomma e fanno finta di non sentire. Continueremo a combattere finché non si svegliano, perché la soluzione è nelle vaccinazioni. Zona gialla, rossa, verde non si controlla più niente. In area vesuviana c’era zona rossa ma quali controlli si facevano? Niente”

Inoltre il governatore della Regione Campania è su tutte le furie per quanto riguarda i dati della situazione epidemiologica Covid: «Mi sono intossicato, sento che la Campania rischia la zona arancione. In Campania – dice – abbiamo un dato alto sul numero di positivi ma c’è da capire bene come vengono valutati, anche perché i positivi sono per il 99% asintomatici o paucisintomatici. Ho la sensazione che in altre parti d’Italia non adottino lo stesso rigore della Campania per valutare i positivi».

Inoltre, come riportato da FanPage, De Luca sottolinea: «Mi sono intossicato sentendo che la Campania rischia la zona arancione ma c’è un dato contraddittorio, che non quadra. Sui due dati che non possono essere manipolati, l’occupazione delle terapie intensive e il numero di morti per Covid, la Campania è ultima in Italia rispetto alla popolazione, ad esempio abbiamo la metà dei ricoveri in terapia intensiva rispetto al Veneto».

Vaccini Covid: Campania: somministrate 1,6 milioni di dosi

Sono stati vaccinati con la prima dose 1.181.851 cittadini campani: è il dato, aggiornato alle 14 di oggi, reso noto dall’Unità di crisi. Di questi 448.500 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 1.630.351

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.