Allarme pacchi nel carcere del Casertano, trovati droga e cellulari nella pasta al forno

carcere santa maria cv
carcere santa maria cv

Era il 12 maggio quando gli agenti della Polizia Penitenziaria del carcere di Santa Maria Capua Vetere, avevano rinvenuto presso il settore controllo e smistamento pacchi sei micro telefonini occultati tra prosciutto e melanzane.

Trovati altri cellulari e droga nel carcere

Soltanto pochi giorni, ovvero il 14 maggio, nel medesimo settore del penitenziario, gli agenti hanno fatto un’altra scoperto. Non solo hanno intercettato un altro cellulare occultato in mezzo alla pasta al forno, ma anche sostanza della stupefacente nascosta nel misto salumi.

A divulgare la notizia è stato il Dirigente Nazionale del Si.P.Pe (Sindacato Polizia Penitenziaria) Michele Vergale, che da sempre è in prima linea quando si tratta di denunciare le problematiche del penitenziario.

Le parole di Vergale

“Nel settore controllo e smistamento pacchi – fa sapere il Sindacato della Polizia Penitenziaria – purtroppo a causa della mancanza di personale e dei mezzi necessari per contrastare l’ingresso nel Penitenziario di ogni cosa ritenuta illecita, gli Agenti lavorano in grossa difficoltà per garantire la sicurezza. Per questo motivo a nome del Sindacato che rappresento, mi congratulo con loro per avere dimostrato ancora una volta grande professionalità e spirito di sacrificio”.

La scoperta del 12 maggio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere

Ieri mattina gli agenti del carcere di Santa Maria Capua Vetere hanno trovato 7 cellulari nascosti nei generi alimentari destinati ai detenuti. A rilasciare la notizia è stato il dirigente nazionale del Si.P.Pe (Sindacato Polizia Penitenziaria), Michele Vergale.

Nel settore controllo e smistamento pacchi, dove è permesso ai familiari dei detenuti di lasciare generi alimentari, pacchi e denaro- con autorizzazioni e quantità stabilite – gli agenti hanno rinvenuto sei micro cellulari occultati in mezzo al prosciutto e uno smarthone tra le melanzane.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK