Cellulari nascosti nei salami, la scoperta nel carcere in Campania

Cellulari nascosti nei salumi nel carcere di Benevento
I cellulari nascosti nei salumi nel carcere di Benevento

Un scoperta tanto assurda quanto, purtroppo, reale quella fatta dalla Polizia Penitenziaria del carcere di Benevento. Quattro mini cellulari erano nascosti all’interno di alcuni salami destinati ai detenuti. I dispositivi erano stati coperti da cellophane e minuziosamente occultati nei salumi, dove erano state ricavate delle nicchie. Qualcosa ha però insospettito gli agenti che, muniti degli attrezzi del caso, hanno aperto i due salami, rinvenendo così i telefonini.

Prete in carcere a dire messa con 9 cellulari addosso (ARTICOLO DEL 07/06/2020)

Come in ogni carcere d’Italia, anche in quello di Carinola ogni domenica mattina si tiene la Santa Messa. Quest’oggi però, i detenuti del penitenziario in provincia di Caserta non hanno potuto assistere al santo rito. Il motivo? La Polizia Penitenziaria ha fermato il prete sull’uscio con addosso 9 cellulari. All’interno di alcune buste di tabacco la scoperta dei telefonini, di cui 8 microapparecchi e uno smartphone.

Oltre ai telefonini sono stati trovati ben occultati relativi caricabatterie e cavetti Usb. Tutto ciò di cui i detenuti avevano bisogno per per poter telefonare, fare videochat o scattare selfie e foto

Non solo i cellulari nascosti nei salumi nel carcere di Benevento, la scoperta nel penitenziario del Casertano (ARTICOLO DEL 13/05/2020)

Ieri mattina gli agenti della Polizia Penitenziaria del carcere di Santa Maria Capua Vetere, durante un controllo di routine, hanno trovato 7 cellulari nascosti nei generi alimentari destinati ai detenuti. A rilasciare la notizia è stato il dirigente nazionale del Si.P.Pe (Sindacato Polizia Penitenziaria), Michele Vergale. Nel settore controllo e smistamento pacchi, dove è permesso ai familiari dei detenuti di lasciare generi alimentari, pacchi e denaro- con autorizzazioni e quantità stabilite – gli agenti hanno rinvenuto sei micro cellulari occultati in mezzo al prosciutto e uno smartphone tra le melanzane.

Insomma, la scoperta dei cellulari nei salumi fatta nel carcere di Benevento è soltanto l’ultimo ingegnoso marchingeno.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK