Bollettino Covid
Covid, il bollettino dell'Unità di crisi Regione Campania

Covid, il bollettino dell’Unità di crisi Regione Campania: 410 positivi (291 asintomatici e 119 sintomatici) su 11.750 tamponi molecolari; il rapporto positivi/tamponi è pari al 3,48%, in netto calo rispetto al 6,74% registrato ieri.

37 morti (11 nelle ultime 48 ore e 26 in precedenza ma registrati ieri) per un totale di 7.139 vittime; 1.220 pazienti guariti, per un totale di 339.214 posti letto occupati: 81 su 656 disponibili in terapia intensiva (2 meno di ieri), 861 su 3.160 disponibili in degenza (55 meno di ieri).

Vaccini Covid: De Luca, alla Campania ne mancano ancora 90mila

“Fino a una settimana fa eravamo sotto di 230 mila dosi. Oggi abbiamo recuperato qualcosa, ma nonostante la guerra che abbiamo fatto ne mancano ancora 90 mila”.

 

A fare il punto sulla dotazione di vaccini Covid in Campania – in relazione al meccanismo di distribuzione tra regioni – è il governatore Vincenzo De Luca. “Da oggi – ha precisato De Luca – non solo chiediamo che si recuperi l’arretrato, ma che si adotti per la Campania il meccanismo di anticipo dei vaccini che si è adottato a gennaio e febbraio per le regioni con più anziani. All’epoca dicemmo sì per senso di responsabilità e in base a un principio di solidarietà. Ora quel meccanismo va invertito: la nostra è la regione più ricca di giovani con 200 mila cittadini in più rispetto al Lazio nella fascia 16-40 anni che diventano 300mila abitanti in più se si inserisce anche la fascia scolastica. A settembre – ha concluso il governatore campano – si troverà un equilibrio generale con 1 vaccino Covid per ogni cittadino”

 

Il governatore campano ha rivendicato i risultati ottenuti nel contrasto al Covid nel corso di un’assemblea pubblica di Confindustria Campania alla quale ha preso parte anche il numero uno di viale dell’Astronomia Carlo Bonomi.

“I dati di cui tenere conto – ha spiegato De Luca – sono il livello di occupazione delle terapie intensive e il numero dei decessi. Su questi due parametri siamo la prima regione d’Italia.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.