Zone super rosse, chiusure e weekend bloccato: le nuove misure al vaglio del Cts. L’impennata di contagi delle ultime settimane fa scattare immediatamente l’allarme: per oggi, martedì 9 marzo, è prevista una nuova riunione del Comitato tecnico-scientifico. Diverse le ipotesi sulle misure più stringenti da adottare su cui gli esperti sanitari discuteranno.

La riunione, secondo quanto si apprende, sarebbe stata sollecitata dal governo alla luce proprio del verbale degli esperti di venerdì nel quale gli scienziati hanno espresso «grande preoccupazione» per la diffusione delle varianti e ribadito la necessità di innalzare le misure a livello nazionale e locale.

Tra le ipotesi allo studio, chiusure generalizzate nei fine settimanazone rosse più rigide e il criterio di 250 casi ogni 100mila abitanti per entrare automaticamente in zona rossa. I weekend potrebbero essere blindati e – sempre nella zona rossa – il coprifuoco partire dalle 19.

Intanto sul fronte vaccini, da qui a fine marzo dovrebbero essere consegnate circa 9 milioni di dosi. Dal primo aprile, per i 90 giorni successivi, 52milioni e 477mila. Calcolatrice alla mano si tratta di 17,5 milioni al mese e questa volta, assicurano le case produttrici, non dovrebbero esserci ritardi.

Covid: il contagio in Campania

Sono 1.644 i nuovi positivi al Covid rilevati ieri in Campania, su 11.398 test processati.
Complice anche il minor numero di tamponi eseguiti di domenica, il tasso di incidenza balza al 14,42% (ieri era al 10,5).    Colpisce anche il numero di casi sintomatici, ben 505, mai così tanti negli ultimi mesi, quasi uno su tre rispetto ai contagi rilevati.
Ben 41 le vittime censite dal bollettino odierno dell’Unità di crisi (15 decedute nelle ultime 48 ore, 26 nei giorni precedenti) e 1.291 i guariti. Ancora in crescita la pressione sugli ospedali: i posti letto di terapia intensiva occupati salgono a 148 (+3 in un giorno), quelli di degenza a 1.425 (+29).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.