Da Scampia a Barcellona, la storia di Carmine e della sua pizzeria ‘A33’

Carmine titolare della pizzeria A33 a Barcellona
Ha chiamato la sua pizzeria A33 per non dimenticare le sue origini, quelle del lotto S di Scampia. Carmine è uno dei tanti cittadini onesti e perbene che col sudore, sacrificio e buona volontà sono riusciti a farcela. Fin da giovanissimo ha lavorato e imparato il mestiere di pizzaiolo. Ha aperto prima una pizzeria al Vomero che si chiamava ‘La Regina’, poi ha deciso di coronare il suo sogno, quello di aprire un locale a Barcellona, città che ha sempre amato e portato nel cuore.
Carmine ha deciso di chiamare questo locale ‘A33’, situato a Carrer de Manso 22, proprio come quel pullman ’33’ che da Napoli centro arrivava nel lotto S di via Ghisleri a Scampia, rione che poi è chiamato proprio ‘rind A’33’. A quei tempi all’ombra delle Vele c’erano le piazze di spaccio più grandi del mondo, ma Carmine, come tantissimi altri ragazzi di Scampia, ha scelto un’altra strada. Ha inseguito una passione e ne ha fatto un lavoro.
Anche la pizza, che riproduce quella classica napoletana, ha il marchio ’33’, infatti la dimensione è di 33 centimetri. Una pizza molto apprezzata per il gusto e la lievitazione non solo dagli abitanti di Barcellona e dai tanti turisti che la affollano, ma anche dai napoletani che visitano la città catalana.
PAGINA FACEBOOK https://www.facebook.com/A33pizzeriabarcelona/ 
PAGINA INSTAGRAM: http://www.istagram.com/a33_pizzeria_bcn
contatti telefono
+34 695 64 92 86