Duro attacco del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca al M5S. Nella consueta diretta del venerdì De Luca ha criticato gli ultimi 10 anni della vita politica del M5S, colpevoli di aver ingannato il popolo:”In 10 anni solo balle, demagogia e populismo”, ha detto De Luca. “Avevano detto che dopo un avviso di garanzia bisognava dimettersi, a vedere cosa è successo con la Raggi e la Appendino hanno cambiato idea. Così come hanno cambiato idea con le alleanze. Prima dicevano di no a tutti ora si a tutti, sembra il mercato delle vacche. Un mercato indegno. La verità è che ci sono alcuni ministri dell’ultimo governo che avrebbero fatto fatica a fare il parcheggiatore abusivo”, ha detto De Luca.

L’allarme di De Luca: “Campania vicino alla zona rossa”

Se la situazione dei vaccini non migliora, l’immunità di gregge arriverà nel 2022! Altro che estate o autunno 2021. Se la quantità dei vaccini è questa non c’è niente da fare, si arriverà al 2022. C’era grande attesa per il vaccino Astra Zeneca, ma a quanto pare può essere somministrato solo ai minori di 65 anni. Aspettiamo la validazione del vaccino Johnson, che dovrebbe avere un’unica iniezione. Per ora però non abbiamo un piano a medio-lungo raggio. Entro marzo avremo duecentoquarantamila vaccini: copriremo la fascia degli ultraottantenni”.

“Stiamo registrando un livello abbastanza alto per i contagi. Siamo zona gialla da tanto, ci sono dei rilassamenti gravi però. Rischiamo ora di entrare in zona rossa. Se i comportamenti non saranno di prudenza e responsabilità, non ci vuole niente ad andare in zona rossa. L’apertura delle scuole inciderà sui numeri. Stiamo registrando picchi di contagio troppo alti”.

Vaccini: Campania; over 80 al via a metà febbraio

La vaccinazione dei cittadini ultraottantenni in Campania partirà tra il 10 e 15 febbraio. E’ quanto deciso nella riunione dei direttori generali della sanità con il presidente Vincenzo De Luca e l’Unità di Crisi Regionale.

La partenza della seconda fase ovviamente resta programmata se riprenderanno, come promesso da Pfizer, le consegne regolari delle dosi di vaccino. Per lunedì è attesa una consegna da 40.000 dosi. La Campania conserverà sempre il 30% per i richiami ma potrà far partire la somministrazione anche ai cittadini più anziani. (ANSA).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.