Vaccini covid, De Luca fissa l'obiettivo Immunità di gregge

Vincenzo De Luca incalza il governo sui vaccini Sputnik. Raggiunto l’accordo con il fondo russo che si occupa della produzione del siero anti-covid, il presidente della regione Campania chiede velocità e decisioni definitive sul vaccino russo.

“Mi auguro che il Governo, anziché raccontare numeri a vanvera, si impegni affinché l’Alfa verifichi i vaccini Sputnik in tempi rapidi, non nell’arco di mesi” . Così il presidente della Giunta regionale campana, Vincenzo De Luca, rispondendo alla domanda di un giornalista a Camposano, in provincia di Napoli, dove la Asl Na 3 Sud ha inaugurato Centri di vaccinazione pubblico-privati per pazienti in dialisi. “Non siamo nell’ordinaria amministrazione, ma in guerra – ha aggiunto – e poiché sono vaccini già somministrati a milioni di cittadini, si può tranquillamente testarne l’efficacia in un mese, non in 6. È quello che chiediamo a Governo e Aifa”. “Dobbiamo fare 60 mila vaccini al giorno per raggiungere  l’immunità di gregge entro l’autunno” ha concluso De Luca.

Vaccini covid: il report della Regione Campania

In Campania complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 539.637 cittadini. Di questi, 240.467 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 780.104. E’ quanto rende noto l’Unità di Crisi della Regione riferendo dati aggiornati alle ore 12 di oggi.

L’Unità di Crisi ricorda che per molte categorie è ancora aperta la piattaforma per le adesioni. La percentuale dei vaccinati varia dunque in relazione alle adesioni ricevute.

Pubblicità