Diletta Leotta e Ilaria D’Amico, aria di rivoluzione a Sky Sport

Diletta Leotta e Ilaria d'Amico

Addio di Ilaria D’Amico a Sky Sport, c’è aria di divorzio.  La conduttrice Ilaria D’Amico  non ha ancora trovato un accordo per la prossima stagione e le possibilità di una separazione sono in aumento. I motivi sono legati agli stimoli.

Ilaria D’Amico è sempre stata un’icona per la tv satellitare. Un amore a prima vista, ricambiato negli anni. Ed è proprio perché di anni ne sono passati tanti che a Ilaria è venuta la voglia di provare nuove avventure televisive. Magari alla guida di un programma di attualità e politica. Perché lo sport è diventato stretto per lei. Non a caso negli ultimi mesi l’abbiamo vista spesso ospite di Giovanni Floris a diMartedì. Che ci sia La7 nel suo futuro?

I motivi della scelta

Inoltre c’è da considerare un altro aspetto, non certo secondario. Con il nuovo calendario delle partite di Serie A viene a meno l’intervallo pomeridiano della domenica. Quindi niente più Sky Calcio Show ma solo studi di continuità tra una partita e l’altra. Soluzioni non degne di Ilaria D’Amico . In diretta ci sono due match delle 15, a seguire quello delle 18, che in pratica con il pre-partita è attaccato alle interviste degli spogliatoi delle gare precedenti, e poi alle 20,30 c’è il posticipo.

La possibile sostituta

In pole position per la sostituzione c’è Diletta Leotta. In attesa dell’ufficialità, è stato deciso che la bionda condurrà la nuova edizione de “Il contadino cerca moglie”. Diletta Leotta approda al dating show in onda in autunno su Foxlife

Diletta Leotta ci accompagnerà alla scoperta delle campagne italiane attraverso le vite e i sentimenti di 5 agricoltori alla ricerca dell’anima gemella in un viaggio bucolico dal Nord al Sud del Paese. Diletta Leotta sarà la confidente privilegiata di ciascun contadino. Con lei i protagonisti potranno raccontarsi, sfogare i loro dubbi e chiedere un consiglio spassionato fino alla puntata finale. Nelle ultime edizioni il programma si è aperto anche alle contadine donne e anche quest’anno la produzione ha ricevuto moltissime richieste di contadine in cerca di un compagno cittadino.