Drogata e violentata, arriva la decisione per i ragazzi del branco della Costiera

Il Tribunale della libertà stabilisce che Fabio De Virgilio, 26enne di Vico Equense indagato per violenza sessuale di gruppo ai danni di una turista inglese ospite dell’hotel Alimuri di Meta, deve rimanere in cella. Le motivazioni saranno rese note nei prossimi giorni, ma quanto stabilito dal Riesame potrebbe far presagire che si seguirà la stessa linea quando i giudici, forse già entro domani, si esprimeranno anche in merito agli altri ex dipendenti dell’albergo finiti sotto inchiesta: Antonino Miniero, Gennaro Davide Gargiulo, Raffaele Regio e Francesco Ciro D’Antonio.

I cinque sono rinchiusi in carcere dalla mattina dello scorso 14 maggio quando gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Sorrento e della squadra Mobile di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale oplontino. Gli ex dipendenti della struttura ricettiva sono ritenuti responsabili di violenza sessuale di gruppo con l’aggravante dell’uso di sostanza stupefacente nei confronti di una turista inglese 50enne.