Emma Marrone, dal tumore alle ovaie alla lotta contro il cancro

Emma Marrone dal cuore d’oro: canterà in ospedale anche per il figlio di Elena Santarelli. La cantante, infatti, ha deciso che si esibirà nel reparto di neuro-oncologia pediatrica al Bambin Gesù.

La cantante è sempre molto sensibile al tema della lotta al cancro avendo lei combattuto in prima persona la malattia.

LA STORIA

Emma Marrone, tempo fa alla vigilia della nona edizione del talent show Amici che poi avrebbe vinto, le diagnosticarono un tumore. “La neoplasia mi aveva preso utero e ovaie. Avevo fatto la Tac e la risonanza magnetica”, raccontò Emma.  Anche la ricerca dei marker nel sangue confermava la presenza di cellule tumorali. A quel punto non potevo più sfuggire». Seduta nel backstage di uno dei concerti che sta portando in tour per l’Italia, Emma ha trasformato la malattia sconfitta in una campagna di prevenzione assieme alla Fondazione Ant di Bologna.

Emma Marrone ne aveva 25 quando la malattia ha bussato alla sua porta. Il male fu preceduto da avvisaglie di stanchezza prolungata e perdita di peso che mamma Maria e papà Rosario attribuivano alla sua vita stressata. Anche prima di andare a fare la visita avevo parlato con mia mamma e le avevo detto. Preparati perché non ne verrà niente di buono, lo so. Me lo sentivo dentro».

A chiamare i colleghi del Policlinico Umberto I a Roma per farla operare d’urgenza è stato il ginecologo stesso, amico di famiglia. L’intervento è durato sette ore. Fortunatamente non c’è stato nemmeno bisogno di fare radio o chemioterapia. Dopo l’intervento ho fatto di nuovo gli esami ed era sparito tutto. La salentina è stata infatti operata ben due volte per il tumore, nel 2009 e nel 2014.

 Anche sua madre è stata malata di tumore

La madre di Emma, la signora Maria, ha avuto a 25 anni un cancro ai linfonodi. È stata aiutata dal marito, il signor Rosario, nonostante non fossero ancora sposati all’epoca. Con la chemioterapia e le varie cure la donna è riuscita a guarire, a sposarsi e ad avere due figli.