Tragico incidente, Gaia e Camilla travolte e uccise a 16 anni: alla guida il figlio del regista Genovese

Si chiama Pietro Genovese il ragazzo di 20 anni che stanotte ha investito e ucciso due 16enni, Gaia e Camilla, mentre attraversavano Corso Francia a Roma. Figlio del regista Paolo Genovese, è ora indagato per omicidio stradale. Il procedimento, come riportato dal sito Leggo.it, è coordinato dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia. La delega alle indagini è stata affidata alla polizia locale di Roma Capitale.

Pietro, che era alla guida di una Renault Koleos, ha travolto le ragazze che stavano attraversando la strada a scorrimento veloce nei pressi di Ponte Milvio, cuore della movida di Roma Nord. Si è fermato subito per provare a soccorrerle, purtroppo senza averne la possibilità.

Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente.  Al momento dell’impatto su Roma si stava abbattendo un violento temporale: potrebbe aver provocato uno sbandamento all’auto o impedito alle ragazze di vedere l’auto avvicinarsi. Anche il telefono di Pietro Genovese, che è stato sottoposto ai controlli per alcol e droga, è stato sequestrato per escludere l’ipotesi che fosse distratto. Al momento, tutte le piste sono aperte.

Di Pietro si sa che come il padre ha una passione per il cinema, ha studiato al liceo classico e gioca a rugby.