Incidente in moto sulla Variante, Caserta dà l’ultimo addio ad Antonio: lacrime e applausi per il 23enne

Si sono svolti questa matttina nella parrocchia di San Luca Evangelista sulla Nazionale Appia a Casapulla, i funerali di Antonio Pinto. Tantissimi amici e parenti hanno omaggiato il 23enne morto domenica scorsa in un tragico incidente avvenuto sulla Variante, altezza Santa Maria Capua Vetere. Una folla commossa nel massimo rispetto delle normative vigenti per contenere il rischio di contagio da coronavirus, si è riunita all’esterno della chiesa per dare l’ultimo addio ad Antonio.

Palloncini bianchi, maglie con stampato il volto di Antonio Pinto ed un lungo applauso ha accolto la bara. Una tragedia che ha gettato nello sconforto l’intera comunità in provincia di Caserta dove il giovane era molto conosciuto. Tanti i messaggi di cordoglio per mamma Marilena e papà Aristide, titolare di una nota palestra di Casapulla.

Articolo precedente

Antonio Pinto morto a 23 anni, il messaggio di cordoglio delle palestre di Napoli e Caserta

E’ sconvolta la comunità di Caserta, per la tragica morte di Antonio Pinto, il ragazzo di Casapulla morto domenica pomeriggio in un drammatico incidente all’uscita della Variante a Santa Maria Capua Vetere. Tanti i messaggi di rabbia e dolore per Antonio Pintomolto conosciuto a Casapulla dove viveva e dove il padre gestisce una palestra. Un post di dolore è arrivato anche dallo zio del giovane, il senatore Agostino Santillo. “Ti ricorderò sempre sorridente buon viaggio amico mio”, scrive Gimmy pubblicando una foto al mare insieme ad Antonio. “Un ragazzo bello, solare, intelligente.

Sempre presente nella palestra del papà. Un dolore per i genitori insopportabile, insuperabile” scrive invece Anna. Un commovente post è arrivato anche nel gruppo ‘Apriamo le palestre’ “Un pensiero speciale al papà Aristide e la moglie Marilena per la perdita del proprio amato figlio Antonio Pinto. Siamo vicini a voi”.

Nelle ultime ore le pagine social sono invase di messaggi di addio scritti da parenti, amici e anche da chi Antonio non lo conosceva ma si è stretto attorno al terribile dolore della famiglia.