Furti d’auto nelle aree parcheggio dei centri commerciali. Il 19 febbraio 2021, in Napoli e Casalnuovo di Napoli (NA), i militari della Compagnia Carabinieri di Marcianise, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa — previa richiesta di questa Procura – dal G.I.P. presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE), nei confronti di quattro indagati ritenuti gravemente indiziate di numerosi episodi di furti aggravati di autovetture. Ad uno degli indagati applicata la misura della custodia in carcere, mentre agli altri tre applicata la misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

 

Dunque la complessa attività investigativa diretta da questa Procura della Repubblica e svolta, dal mese di agosto 2019 al mese di maggio 2020, dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile – Sezione Operativa della Compagnia di Marcianise. Attuata mediante intercettazioni telefoniche ed ambientali, servizi di osservazione, controllo e pedinamento, perquisizioni e sequestri. Dunque emergendo con chiarezza che oltre il centro commerciale Campania di Marcianise c’erano altri luoghi dove operavano. Imputati agli indagati 19 furti di auto. Molti dei quali consumati presso aree parcheggio dei centri commerciali di Napoli e Caserta, come il “Leonardo” nella zona Asi di Pomigliano d’Arco, Le Porte di Napoli di Afragola e l’Ikea di Casoria.

IN CARCERE

CAMERLINGO MAURIZIO 1971

ARRESTI DOMICILIARI

BIANCO GUIDO 1979
APREA ROSARIO 1982
RUSSO RAFFAELE 1985

 

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.