Trovata in Italia la marijuana ‘modificata’, è più potente e pericolosa di quella normale

Sbarca a Genova la marijuana geneticamente modificata, più potente e pericolosa di quella tradizionale. Lo hanno scoperto gli uomini della squadra mobile, guidati dal primo dirigente Marco Calì, che ieri hanno arrestato un ecuadoriano di 22 anni, e sequestrato la sostanza. Si tratta del primo sequestro di questo tipo nel capoluogo ligure. Gli agenti, nel corso di un controllo nel centro storico, hanno notato il giovane, conosciuto come pusher, che confabulava con alcune persone. I poliziotti lo hanno seguito e fermato per controllarlo trovandolo con 220 grammi di marijuana. Dalle analisi di laboratorio è emerso che la droga era stata modificata e aveva un principio attivo più alto.