Ciclista del Giro d'Italia e il piccolo Eitan
Ciclista del Giro d'Italia e il piccolo Eitan

I ciclisti del Giro d’Italia hanno infatti deciso di devolvere i premi giornalieri ad Eitan, il bimbo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone. Un gesto magnifico, veicolato tramite i valori dello sport.

La tragedia che ha scosso l’Italia domenica 23 maggio, ha avuto ripercussioni anche sul Giro. Il percorso della 19esima tappa è stato infatti modificato, con la decisione di non passare dal luogo del terribile incidente in cui hanno perso la vita 14 persone.

Giro d’Italia, il magnifico gesto dei ciclisti per il piccolo Eitan

Tutti i ciclisti che prendono parte alla gara hanno deciso, all’unanimità, che la somma dei premi giornalieri, una cifra che si aggira tra i 35 e i 37mila euro, sarà devoluta al piccolo Eitan.

Tragedia Mottarone, la grande forza di Eitan [ARTICOLO 27 MAGGIO 2021]

Parla con la zia Aya e si guarda intorno il piccolo Eitan, il bambino unico sopravvissuto all’incidente della funivia del Mottarone. Lo rendono noto i sanitari dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino, dove è ricoverato.

“Il bambino è adesso sveglio e cosciente nel reparto di Rianimazione”, si legge nel bollettino giornaliero sulle sue condizioni di salute. “Dal punto di vista clinico è sempre in prognosi riservata, dovuta al trauma toracico e addominale oltre che alle fratture agli arti. Nei prossimi giorni uscirà dalla Rianimazione e verrà trasferito in un reparto di degenza”. (ANSA).

Ad ogni modo, il magnifico gesto dei corridori del Giro d’Italia per il piccolo Eitan, da via ad una gara di solidarietà. Al momento, il piccolo ancora non sa della morte dei suoi familiari. Il bambino sarà seguito da alcuni esperti che gli spiegheranno quanto accaduto.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.