20.1 C
Napoli
giovedì, Ottobre 5, 2023
PUBBLICITÀ

Giugliano. Ubriaco, picchia moglie e uccide cognato: il raptus di Salvatore

PUBBLICITÀ

E’ morto per asfissia Salvatore Rossi, il 54enne ucciso dal cognato questa notte, nel vico Gambuzzi a Giugliano. La tragedia è avvenuta a seguito di una violenta lite familiare.

Erano da poco passate le 2 quando sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Giugliano che hanno proceduto all’arresto in flagranza di Gargiulo Salvatore, pregiudicato, che in evidente stato di ebbrezza alcolica durante un litigio con la moglie, Cristina Rossi, ha aggredito ed ucciso il fratello della donna, intervenuto per sedare la lite.

PUBBLICITÀ

Salvatore Rossi, invalido, è stato colpito con una bottiglia alla testa dal cognato. Poi Gargiulo l’ha spintonato violentemente colpendolo più volte al petto esercitando, così, pressione della cannula che aveva alla trachea. All’uomo con seri problemi di salute, a seguito di un infarto, gli era stata eseguita una tracheostomia con cannula. Rossi a seguito della compressione data dai colpi si è accasciato a terra ed è morto.

Il corpo del 54enne è stato trasferito per l’autopsia presso l’Istituto di Medicina Legale del Secondo Policlinico di Napoli, mentre Gargiulo è stato associato presso la Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Ciro ucciso a Ponticelli, il pentito contro De Luca Bossa e Gabriella Onesto: «Sapevano che avrebbero commesso un omicidio»

Umberto De Luca Bossa sapeva che il giorno in cui fu ucciso l'innocente Ciro Colonna vi sarebbe stato un...

Nella stessa categoria