it's coming rome
Il tatuaggio portasfortuna e la delusione della famiglia reale: “It’s coming Rome” è la frase cult dell’Italia campione d’Europa

“It’s coming Rome” è la frase cult dell’Italia campione d’Europa. La Coppa, alla fine, a casa non ci è tornata: l’Inghilterra continua il suo digiuno che dura dal Mondiale 1966. E sui propri canali social, la nazionale inglese ha mandato un messaggio ai propri tifosi: il calcio va oltre i trofei, ciò che conta è il viaggio.

“Il calcio. Non riguarda solo i trofei, e il fatto che stiamo ancora aspettando. Non sono solo i gol che abbiamo segnato, o quelli che non abbiamo segnato. Il calcio riguarda il viaggio che abbiamo intrapreso dalle nostre radici fino alla cima.

Sono gli amici fatti lungo il percorso, le persone che rappresentiamo e  stare al loro fianco quando le cose si fanno difficili. È stare insieme. Il calcio è famiglia. È comunità. È unione. È casa”.

“It’s coming Rome” è la frase cult dell’Italia campione d’Europa

It’s coming Rome” è la frase simbolo della vittoria dell’Italia a Euro 2020. Un tormentone che in queste ore ha invaso il web e non solo. Lo ha scritto Giorgio Chiellini su Instagram, ma anche il quotidiano scozzese indipendentista The National in prima pagina e precedentemente lo aveva urlato in camera Leonardo Bonucci. Ma cosa significa questa frase? In realtà la versione corretta sarebbe “It’s coming home” (Sta tornando a casa, trad) ed è estrapolata dalla nota composizione inglese Three Lions (Football’s coming home), risalente al 1996. La canzone è tornata nuovamente attuale nel 2018, ovvero quando gli inglesi hanno sognato di trionfare sulle vette più alte ai mondiali di calcio che si sono tenuti in Russia (ma poi si sono classificati quarti).

Ecco che durante i giorni che hanno preceduto la finale degli Europei 2020 contro l’Italia, i tifosi d’Oltremanica hanno ripreso a cantarla a squarciagola, rivendicando il fatto che il calcio sia stato inventato proprio in Inghilterra. A dir la verità, è ancora aperta la disputa con la Scozia, la quale sostiene di averlo ideato prima dei vicini di casa. Ma queste discussioni le lasciamo a loro, noi gridiamo a gran voce la versione ben più realistica e italianizzata: “It’s coming Rome”.

«It’s coming Rome»: il quotidiano scozzese The National, che sostiene l’indipendenza della Scozia, saluta così la vittoria dell’Italia a Euro 2020 e chiama Mancini Roberto The Bruce, paragonandolo al primo re di Scozia. The Times invece mette in prima pagina i Leoni che attendono l’ultimo calcio di rigore già con le mani nei capelli e aggiungono un italianissimo “Arrivederci”.

Il tatuaggio portasfortuna

“It’s coming home”: i tifosi inglesi lo hanno urlato, cantato, affermato per giorni intendendo la loro imminente vittoria degli Europei. In realtà il calcio è tornato in un’altra casa, quella dell’Italia. E ora cosa farà il tifoso inglese che si è tatuato qualche giorno prima della finale agli Europei dell’Inghilterra contro l’Italia proprio la coppa con lo slogan “It’s coming home” su uno dei polpacci? Non potrà far altro che aspettare il prossimo torneo internazionale e sperare che la sua Nazionale lo vinca oppure decidere di iniziare a tifare Italia. Dove il calcio da questa sera è ancora più di casa. Di certo la prossima volta dovrà essere un po’ meno avventato nella scelta di cosa rappresentare sulla propria pelle.

Inghilterra battuta e delusione suo volti reali

L’ultima foto che ritrae la famigliola insieme sugli spalti è quella da cui traspare una cocente delusione. In tribuna anche il Capo dello Stato Sergio Mattarella, il premier britannico Boris Johnson, il capo della Uefa Ceferin, l’attore Tom Cruise e il calciatore David Beckham. Questi ultimi, come Kate Middleton, reduci dal pomeriggio a Wimbledon.

Anche il papà William ha raccontato il rammarico provato, ma si è comunque complimentato con i vincitori sui social: “Il nostro cuore è spezzato. Complimenti agli Azzurri per la grande vittoria. Inghilterra sei andata avanti fino all’ultimo atto, sfortunatamente questo non era il tuo giorno. Uscite a testa alta e ne potete essere fieri. Sono sicuro che arriverà altro” ha twittato il duca di Cambridge direttamente ai Bianchi di Gareth Southgate. Al termine della finale persa dall’Inghilterra, il duca si è recato negli spogliatoi per parlare agli uomini di Southgate.

Dopo la sconfitta parte la caccia all’italiano a Londra, i video dei pestaggi ai tifosi azzurri a Wembley

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.