Ancora guai per Cesaro, interdittiva Antimafia al centro Igea di Sant’Antimo

Cesaro interdittiva antimafia centro igea sant'antimo
La decisione della Prefettura di Napoli

Interdittiva antimafia per il centro Igea di Sant’Antimo. Il centro diagnostico rientra, dunque, nei 15 provvedimenti che la Prefettura di Napoli ha emesso nelle ultime ore all’indirizzo di altrettante imprese operanti nei settori della sanità privata, lavori restauro, impianti elettrici, trasporti e onoranze funebri. Una buona parte delle aziende, finite nel mirino della Prefettura, sarebbero riconducibili alla famiglia Cesaro.

Prevenzione al colon retto, visite gratuite al centro Igea ...
E’ un Centro diagnostico ad alta specializzazione convenzionato con il SSN DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Radiografie digitali Ecografie Ecocolordoppler TC con e senza MDC RM con e senza MDC MEDICINA NUCLEARE Pet TC Scintigrafie CARDIOLOGIA Elettrocardiogramma (ECG) Prova da sforzo con tappeto Monitoraggio secondo Holter (24 ore) Controllo del Pacemaker SENOLOGIA LABORATORIO ANALISI AMBULATORI SPECIALISTICI

Interdittiva antimafia per il centro Igea Sant’Antimo, il titolare è ai domiciliari

Tra queste spicca, appunto, il centro Igea di cui è titolare il fratello del senatore Luigi Cesaro, Antimo. Quest’ultimo è attualmente ai domiciliari perchè coinvolto nell’operazione Antemio, fratello del senatore Luigi.

Luigi Cesaro datisenato 2018.jpg
Nel 2018, candidato per la prima volta al Senato, viene eletto come capolista nel collegio Napoli-Salerno per il proporzionale. Nel dicembre 2019 è tra i 64 firmatari (di cui 41 di Forza Italia) per il referendum confermativo sul taglio dei parlamentari: pochi mesi prima i senatori berlusconiani avevano disertato l’aula in occasione della votazione sulla riforma costituzionale.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK