Prime comunioni con troppi invitati alle feste: chiusi 2 ristoranti in Campania

carabinieri ristoranti comunioni cerimonie
Blitz dei carabinieri ai ristoranti

Prima comunione con troppi invitati alle feste: chiusi 2 ristoranti in Campania. Domenica i Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore hanno effettuato controlli presso ristoranti e sale ricevimenti. I militari volevano accertare il rispetto delle misure di contrasto alla diffusione del virus covid-19 previste dalle vigenti normative nazionale e locale. Controlli svolti nell’ambito dei servizi sul territorio di competenza.

BLITZ AI RISTORANTI TROVATI TROPPI INVITATI

In due ristoranti a Pagani e San Marzano sul Sarno i carabinieri riscontravano lo  svolgimento di 6 distinti banchetti di prima comunione. In quelle occasioni scoprivano, però, in violazione delle disposizioni in vigore. Tra i partecipanti erano presenti, in tutti i casi in esame, numerose persone estranee ai rispettivi nuclei familiari conviventi degli organizzatori anche in numero superiore a 30. Le violazioni riscontrate davano luogo a sanzioni pecuniarie a carico degli organizzatori stessi e degli esercenti, quest’ultimi subivano  anche la chiusura provvisoria delle rispettive attività commerciali.

CERIMONIE LE REGOLE IN CAMPANIA

Secondo l’ordinanza in vigore in Campania. Sono vietate le feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose, in luoghi pubblici, aperti pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.