9.6 C
Napoli
lunedì, Gennaio 17, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

“Liberate i napoletani in Messico o non votiamo”, domani fiaccolata per i Russo


Si terrà domani alle 18,30 una fiaccolata con presidio a Palazzo San Giacomo. Un modo per farsi sentire dalle istituzioni anche perché la famiglia, attraverso la pagina Facebook “Liberate i napoletani in Messico – Libera a los napolitanos en Mexico” si dice deluso dalle istituzioni nazionale e in particolare dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Nell’appello ai napoletani per la fiaccolata di do-mani, i famigliari chiedono attraverso il social network:«Partecipate tutti per la liberazione dei nostri fratelli rapiti in Messico, chiediamo la partecipazione in massa perla loro liberazione». Intanto sulle pagine social sono tantissimi i napoletani che sostengono la famiglia. Attraverso la pagina la ri-chiesta dei “Russo” è di condividere tutte le notizie, ag-giungendo la posizione Tecalitlán, affinché ogni aggiornamento venga letto dai cittadini messicani. Intanto, viste anche le tante rimostranze dei familiari per l’assenza di interesse da parte della politica, monta il sentimento dell’antipolitica sulle pagine Facebook. C’è chi scrive, in un post da centinaia di condivisioni: «Se entro il 4 marzo i nostri fratelli napoletani scomparsi in Messico on vengono liberati, nessun cittadino da vero napoletano dovrà andare a votare». Ma ci sono anche tanti video e tantissime foto, in cui viene chiesto maggior inte-resse da parte dei politici, a cui non vengono rivolti appellatitici troppo gentili, e dei mass media per la vicenda, piuttosto che trattare temi ritenuti più frivoli, com-prese le elezioni. Nella pagina vengono pubblicati quotidianamente anche tutti gli articoli, con notizie provenienti dall’Italia e dal Messico, e i video delle interviste realizzate dai parenti ai vari media, per tenere tutti ag-giornati sulla vicenda e chiedendo sempre la condivisione attraverso i social.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Neonato ustionato in provincia di Napoli, chieste pene severe per i genitori

Il piccolo Vincenzo, il bimbo appena nato e ustionato dai genitori, oggi è vivo e in mani sicure. Dopo...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria