Nuovo caso di “malascuola”, questa volta in Friuli Venezia Giulia. Sarà il consiglio di classe, che si riunisce oggi in via straordinaria, a decidere le sorti disciplinari di uno studente dell’istituto Stringher di Udine denunciato dal suo professore, rimasto ferito, con un dito rotto e una contusione alla gamba, dopo un “diverbio” che ha preceduto la lite a scuola. Secondo il racconto del docente alla Polizia, l’alunno era stato allontanato dall’aula per aver disturbato la lezione.

Lite a scuola i fatti riportati da l’Ansa

Rientrato senza permesso, sarebbe stato invitato nuovamente a uscire dall’insegnante che avrebbe simbolicamente spostato la sedia del ragazzo. L’alunno sarebbe caduto a terra e, rialzatosi, avrebbe mostrato il pugno al prof senza però sferrarlo. Indietreggiando, l’uomo sarebbe scivolato e per evitare la caduta si sarebbe fratturato un dito.
La Polizia ha trasmesso la denuncia e il referto alla Procura dei minori di Trieste. La Procura  dovrà disporre eventuali ulteriori accertamenti sulla dinamica dell’accaduto e valutare un’ eventuale ipotesi di reato.
 

Il precedente del 2017

Prima una lite tra due studenti fuori e dentro l’istituto, poi l’aggressione a una insegnante in aula da parte di un ragazzo ripreso per l’uso del cellulare. È accaduto nell’istituto Alberghiero di Monserrato, nell’hinterland di Cagliari, dove per due volte i carabinieri sono stati chiamati dagli insegnanti.
l primo episodio è avvenuto prima dell’inizio dell’orario scolastico. Due ragazzini hanno litigato fuori dalla scuola e una docente è intervenuta per calmarli. Una volta nell’istituto i due sono nuovamente venuti alle mani e i docenti hanno dovuto chiamare il 112 per calmare gli animi. Quasi alla fine dell’orario scolastico un secondo episodio avvenuto in un’aula.
Una insegnate ha rimproverato uno studente 14enne perché utilizzava il cellulare. Il ragazzino ha reagito contro la professoressa aggredendola e colpendola con un pugno al viso. La docente ha perso l’equilibrio, è caduta a terra ed è svenuta per alcuni secondi. In suo aiuto è arrivata un’altra insegnante che si trovava in aula. Sul posto poco dopo sono arrivati i carabinieri ed è stato anche chiesto l’intervento di un’ambulanza. L’ insegnante aggredita è stata medicata in ospedale e giudicata guaribile in tre giorni.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.