Lite finisce nel sangue a Roma, accoltellato 17enne vicino la stazione Termini

Immagine di repertorio

Ha accoltellato sabato sera un ragazzo di 17 anni, senza fissa dimora, nei pressi della stazione Termini a Roma ed è stato arrestato dai carabinieri. Al termine di un’attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto un cittadino venezuelano di 25 anni, incensurato, con le accuse di tentato omicidio aggravato continuato e porto abusivo di arma bianca, ai danni di un tunisino di 17 anni, senza fissa dimora, già noto ai militari per i precedenti in materia di stupefacenti e contro il patrimonio.

Per motivi ancora da chiarire il 25enne, dopo aver incrociato su via Giolitti il ragazzo con un gruppo di connazionali, lo ha colpito con un coltello «tagliagrana», con diversi fendenti all’addome e al petto, ferendolo gravemente. Successivamente ha cercato di colpire anche un secondo uomo. Poi è fuggito a piedi facendo perdere le proprie tracce. Il ferito è ricoverato in ospedale in prognosi riservata ma fuori pericolo di vita. L’aggressore è stato bloccato in via Giolitti nei pressi di un noto fast food.