De Luca annuncia il lockdown in Campania: “Bisogna chiudere tutto”

campania de luca lockdown
Campania in lockdown

Oggi Vincenzo De Luca è intervenuto nella diretta Facebook del venerdì per chiarire i motivi per i quali ha chiesto il lockdown al Governo. Oggi poco prima delle ore 14 il Presidente della Campania ha dichiarato: “I dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale. È necessario chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). E’ indispensabile bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale. Non si vede francamente quale efficacia possano avere in questo contesto misure limitate. In ogni caso la Campania si muoverà in questa direzione a brevissimo”.

DE LUCA E IL LOCKDOWN

Secondo il Presidente della Campania il lockdown è necessario per diversi motivi: “Oggi siamo chiamati a prendere decisione forti, definitive ed efficaci. La situazione è diventata pesante, ogni giorno che passo rischia di aggravarsi l’epidemia. Non c’è più tempo da perdere. In Campania chiuderemo tutto, poi chiederò il lockdown nazionale. Bloccare la mobilità tra comuni come marzo. Da oggi sentitevi essere umani, non ci sono distinzioni impegnati a difendere la vita delle proprie famiglie. Oggi la situazione è di 2280 positivi, su 15 mila tamponi“.

L’AUTOCERTIFICAZIONE IN CAMPANIA

Un modello di autocertificazione si può scaricare dai siti del ministero dell’Interno e della polizia che hanno provveduto ad elaborarlo proprio pervenire incontro alle esigenze dei cittadini di quelle Regioni che hanno previsto limiti alla mobilità, cioè, oltre alla Campania, anche Lombardia, Lazio, Liguria e Piemonte.

Non si tratta tuttavia di un modello tassativo. L’autodichiarazione potrà essere compilata anche prescindendo dal modulo prestabilito. Occorre, comunque, indicare le generalità, la residenza, dichiarare di essere a conoscenza delle misure anti Covid, delle disposizioni delle ordinanze vigenti e delle sanzioni previste per i trasgressori. Inoltre da specificare i motivi dello spostamento. Occorre esibire un documento di identità. In caso di minori accompagnati l’autocertìficazione sarà effettuata sotto la diretta responsabilità dell’accompagnatore.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.